Comunicare e comunicarsi: Il Design Thinking e l'arte di cacciare le idee

Comunicare e comunicarsi: Il Design Thinking e l'arte di cacciare le idee

Eventi15/11/2017

Come comunicare al meglio la propria idea o il proprio progetto? Come analizzare i risultati di una campagna on-line o presentare pitch efficaci e convincenti? Quali sono le migliori strategie marketing per il digitale?

A queste domande vuole rispondere il nuovo ciclo di incontri gratuiti organizzato da Aster, in collaborazione con TIM #WCAP, per le startup e i professionisti. Una serie di appuntamenti con tutor esperti per approfondire la comunicazione in tutti i suoi aspetti: da quella personale a quella sul web.

Per questo appuntamento saremo ospiti di TIM #WCAP Bologna e sarà con noi Matteo Vignoli.

Il Design Thinking e l'arte di cacciare le idee

Ormai il cibo lo troviamo pronto e confezionato nei supermercati, ma le idee? La caccia è l'arte che l'uomo ha sempre conosciuto e dominato, ma è recentemente caduta in disgrazia. In questo incontro ci proponiamo di riscoprirla applicandola alle idee. L'innovazione condivide con la caccia la ricerca, la cattura e il riporto, noi uomini del terzo millennio dovremmo riscoprire tecniche note sin dall'antichità per partire nella direzione giusta, scoprire e riconoscere le nostre prede, individuarle e catturarle e soprattutto riportarle alla base. Affronteremo questo tema conoscendo il design thinking, riattivando i nostri sensi e partecipando attivamente ad un'esperienza creativa di gruppo per rimettere in moto le nostre antiche abilità.

Matteo Vignoli si occupa di "costruire il futuro", attraverso la ricerca, la formazione e la pratica aziendale. È ricercatore in Ingegneria Gestionale, direttore del Food Innovation Program, docente di Design Thinking e fondatore di Epoca, startup che si occupa di service design. Lavora all’università di Modena e Reggio Emilia, Visiting Scholar a Stanford University e Research Fellow al CERN, si è occupato di come applicare il design thinking ai processi e ai servizi. È stato il primo ad applicare il Reggio Approach ad un corso universitario, l'approccio all'educazione dell'infanzia famoso in tutto il mondo. Attore, musicista, regista e creativo applica i diversi linguaggi nelle sfide in cui viene coinvolto. È docente in numerosi master e business school e ha collaborato con numerose imprese nazionali e internazionali su progetti di innovazione.

La partecipazione è gratuita ma è richiesta l'iscrizione su Eventbrite.