SmartAgriHubs | Connecting the dots to unleash the innovation potential for digital transformation of the European agri-food sector

SmartAgriHubs | Connecting the dots to unleash the innovation potential for digital transformation of the European agri-food sector

Il progetto SmartAgriHubs vuole contribuire ad un'ampia trasformazione digitale del settore agricolo e alimentare europeo. Con un budget di 20 milioni di euro cofinanziato dall'Unione europea, il progetto mira a costruire una vasta rete paneuropea di centri di innovazione digitale (DIH).
Con 140 Digital Innovation Hubs, 9 regional cluster e 28 flagship innovation experiments ad oggi previsti nel progetto, Smartagrihus ha il potenziale per essere un vero punto di svolta nell'adozione di soluzioni digitali da parte del settore agricolo.
Le recenti iniziative hanno mostrato l'entusiasmo del settore per cogliere le opportunità offerte dalle tecnologie ICT, dalla rete e dai dati. Tuttavia, le attuali applicazioni disponibili sono ancora frammentate e utilizzate principalmente da un piccolo gruppo di early-adopter. SmartAgriHubs farà leva, rafforzerà e collegherà i DIH locali e 20.000 centri di competenza (CC) in tutta Europa, facendo emergere e mettendo a disposizione le diverse competenze necessarie per contribuire alla trasformazione digitale del settore agricolo in Europa.

Alcune informazioni chiave:

  • Strumento di finanziamento: Horizon 2020, DT-RUR-12-2-18: ICT Innovation for agriculture
  • Contributo dell'Unione europea: 20 milioni di euro
  • Durata: 4 anni, 2018-2022
  • Consorzio: 108 partner iniziali, possibilità di estenderli attraverso open call
  • 140 centri di innovazione digitale, 9 cluster regionali e 28 esperimenti di innovazione di punta inclusi nel progetto
  • Forte attenzione alla creazione di una rete di DIH con modelli di business e fondi di investimento sostenibili

Risultati attesi

  • Costruire una rete di Digital Innovation Hub, che coprono tutte le regioni in Europa, garantendo un'ampia copertura in termini di competenze tecnologiche, commerciali e settoriali e attori rilevanti.
  • Sostenere e finanziare una massa critica di “Innovation Experiment” paneuropei dedicati che mettano in relazione il settore agricolo e i fornitori di tecnologia, fornendo supporto finanziatio a terze parti attraverso open cal previste nel corso del progetto.
  • Garantire la sostenibilità a lungo termine della rete, compreso un business plan per i centri di innovazione digitale, per attrarre investitori e rispondere alle esigenze del settore agricolo.
  • Consentire e promuovere l'espansione dei DIH includendo nuovi DIH / CC nella rete e attraverso misure di capacity building, assicurando infine che i DIH raggiungano il loro pieno potenziale di accelerazione dell'innovazione.

ART-ER assieme a Coldiretti è il referente del progetto per i territori ITALIA e MALTA

Referente: 
Sofia Miceli
Gruppo di lavoro: 
Cristina Boccafogli | Alain Marenghi | Daniele Sangiorgi
Indirizzo e-mail: