Fare è innovare: il nuovo lavoro artigiano.

Fare è innovare: il nuovo lavoro artigiano.

Eventi08/05/2017

A lungo considerato un relitto del passato, superato da forme più moderne di organizzazione industriale, il lavoro artigiano sta conoscendo una nuova giovinezza. A livello sia nazionale sia internazionale, nel design come nelle nuove tecnologie, quella dei «makers» rappresenta una imprevista via di uscita da una crisi economica che condannava i paesi sviluppati a un inesorabile declino manifatturiero. L’Italia è in una posizione privilegiata per intercettare creativamente questo fenomeno.

Anche in Emilia-Romagna aumentano i giovani che decidono di avviare imprese interpretando in chiave contemporanea mestieri artigiani aiutati dalle nuove tecnologie digitali applicate alla manifattura.

Ne parliamo con Stefano Micelli, professore di Economia e gestione delle imprese a Ca' Foscari, autore del volume Fare è innovare. Il nuovo lavoro artigiano (ed. Il Mulino) e Francesco Bombardi, architetto e coordinatore di Mak-ER, la Rete dei Fab Lab dell'Emilia-Romagna.

L'iniziativa fa parte del ciclo di incontri Che cos'è l'innovazione? Quattro incontri per farsi un'idea, organizzata da ASTER in collaborazione con Librerie Coop, Il Mulino e in partnership con Corriere di Bologna