Study visit del progetto RegionARTS

Study visit del progetto RegionARTS

News01/10/2018

Il 2 e 3 ottobre avrà luogo a Bologna la prima study visit del progetto RegionARTS per discutere e confrontarsi sulle politiche regionali a sostegno delle Industrie Culturali e Creative (ICC).

A coordinare il progetto RegionArts è l’Istituto Politecnico di Porto che gestisce la Porto Design Factory, un programma all'avanguardia ideato per integrare le conoscenze provenienti dal campo dell'arte, dell'ingegneria, delle scienze sociali, dell'economia.

La Cineteca di Bologna ospiterà l’apertura dei lavori che prevedono  la presentazione di Incredibol! - l’INnovazione CREativa di BOLogna - progetto coordinato dal Comune di Bologna e finanziato dalla Regione Emilia-Romagna a supporto di professionisti e start-up creative e dell’ immagine Ritrovata, laboratorio di restauro cinematografico e punto di riferimento internazionale per il settore.

Nel pomeriggio i partner di RegionARTS saranno ospiti dell’Opificio Golinelli per conoscere i programmi della Fondazione ed in particolare i programmi innovativi che favoriscono l’interazione tra arte, scienza e tecnologia.
Proprio queste sono le tematiche affrontate da RegionARTS, progetto che, grazie al finanziamento del programma Interreg Europe, ha l’obiettivo di favorire collaborazioni e supportare la nascita di sinergie tra artisti e talenti creativi e il mondo tecnologico per stimolare processi di innovazione che possano essere vantaggiosi anche per il sistema produttivo regionale.

Il punto di partenza del progetto è la presentazione dettagliata di specifici policy instrument per il sostegno delle ICC delle regioni partner. L’incontro di Bologna o è dedicato all'analisi di questi strumenti, alle strategie regionali che ne stanno alla base, alla comparazione e benchmark delle diverse attuazioni.
A moderare le sessioni sarà presente Philippe Kern di KEA European Affairs, società che da più di 30 anni si occupa di economia della cultura, ricerca e politiche su creatività, e industrie culturali a livello europeo.

 

 

Target: